CALL US NOW (+39) 0922.474228
ADOTTA A DISTANZA

LA STRADA DI YAGUEL

Il percorso di Yaguel è uno dei tanti esempi di come, attraverso il sostegno a distanza, si possa ancora oggi adempiere efficacemente il mandato di “andare e fare discepoli” di Cristo Gesù ben oltre i nostri confini nazionali.


Nel Villaggio di Neply, ad Haiti, dove New Missions ha una chiesa e una scuola, c’era una giovane ragazza di nome Rose Nerat. Quando Rose aveva appena quindici anni, diede alla luce un bimbo che chiamò Yaguel. Il piccolo Yaguel nacque il 2 novembre 1986, in una capanna di due stanze col tetto di paglia nel villaggio di Neply. Anche il padre di Yaguel era un adolescente, così come la madre, ma quando il bimbo aveva appena sei anni, abbandonò la famiglia, trasferendosi nella città di Port-au-Prince.
A questo punto, Rose ritrovandosi da sola con il suo bambino, chiese aiuto alla nostra Chiesa Evangelica nel villaggio di Neply. Il pastore li accolse e li aiutò, iscrivendo il piccolo Yaguel nella scuola della New Missions. Presto Rose e il suo bambino iniziarono a frequentare la chiesa con assiduità. Divenuto ormai un ragazzo, Yaguel arrese la sua vita a Cristo Gesù e fu battezzato nell’oceano, nei pressi della Missione.
Yaguel fu il 243° studente iscritto nella nostra Missione ad Haiti.
Attraverso il sostegno a distanza abbiamo trovato una famiglia disposta ad offrire il supporto mensile per lui e, grazie a quel sostegno costante, Yaguel ha potuto ricevere dei pasti ogni giorno ed una sana educazione cristiana.
Yaguel è stato studente di New Missions per ben quindici anni. Nel 2005 si diplomò presso la nostra scuola superiore. Nell’aprile del 2013 Yaguel sposò Carmelite, una giovane donna cristiana, anche lei diplomatasi nel nostro Istituto nel 2007.
Oggi a Neply, Yaguel è pastore nella chiesa in cui, circa trent’anni fa, lui e sua madre trovarono rifugio. Con l’aiuto di una borsa di studio fornita da New Missions, Yaguel ha frequentato una Scuola Biblica a Port-au-Prince.
Yaguel oggi è missionario tra i suoi connazionali haitiani, condividendo con loro la Buona Notizia della salvezza in Cristo Gesù.

Gesù ci ha chiamato a fare discepoli e questo è stato possibile farlo, educando un giovane ragazzo, crescendolo perché diventasse un uomo di Dio nella comunità locale.
Il sostegno a distanza dei bambini è un impegno a nutrire, educare e formare dei ragazzi e delle ragazze perché, seguendo le orme di Cristo, siano in grado di essere delle guide per le generazioni future.
Gesù ha dato la Sua vita per i Suoi discepoli; anche noi abbiamo bisogno di dare le nostre vite per i discepoli che Dio ci ha affidato.

George Jr. DE TELLIS
Responsabile di New Missions, partner ADI-aid ad Haiti