CALL US NOW (+39) 0922.474228
ADOTTA A DISTANZA

UN SOCCORSO NELLA TEMPESTA: NOTIZIE DA CALCUTTA

“È una grazia del Signore che non siamo stati completamente distrutti; le sue compassioni infatti non sono esaurite; si rinnovano ogni mattina. Grande è la tua fedeltà!” (Lamentazioni 3:22-23)


Cari amici,
Ciò che vogliamo dirvi dopo questi due mesi di incertezza e tumulto senza precedenti, è semplicemente grazie! Grazie per averci fatto sentire la vostra vicinanza con dei messaggi di incoraggiamento e sostegno, assicurandoci le vostre preghiere, per le quali siamo particolarmente grati!
Il 22 marzo è stato promulgato il lockdown in India per contenere l’epidemia da Covid-19. Milioni di migranti, operai a giornata, abitanti degli slum, hanno perso ogni possibilità di lavoro e guadagno e non hanno potuto più provvedere cibo alle proprie famiglie. Dopo oltre due mesi di lockdown, il numero dei casi confermati sfiora i 200.000, con 5.500 decessi ufficialmente registrati. Per chi vive in condizioni di estrema indigenza, tuttavia, le conseguenze sociali, emotive e psichiche di questa pandemia sono state più pesanti del virus stesso.
Come se non bastasse, a fine maggio la zona di Calcutta e la zona occidentale del Bengala sono state colpite dal ciclone Amphan. La tempesta è durata più di 15 ore, e la sue conseguenze sono state pesanti: almeno 10 milioni di persone sono state colpite dalla distruzione di questo cataclisma e migliaia di persone sono rimaste sfollate e senza cibo.
La situazione è veramente complessa su tanti fronti, e le Assemblee di Dio indiane, in collaborazione con il governo locale, sono intervenute per raggiungere con l’amore di Cristo quelle fasce sociali maggiormente colpite dal lockdown e dal ciclone. Ad oggi siamo riusciti ad aiutare 15.000 persone, fornendo loro cibo e beni di prima necessità, e abbiamo distribuito 10.000 pasti caldi nelle zone più povere di Calcutta. Presto, inoltre, saremo in grado di riprendere regolarmente i nostri programmi di distribuzione di cibo all’interno delle nostre mense.
Da giugno abbiamo potuto riaprire i nostri uffici, seguendo i protocolli di sicurezza, mentre invece le scuole resteranno chiuse e, dove possibile, gli insegnanti lavoreranno con metodi di didattica a distanza.
Vi chiediamo di pregare per quanti sono stati fortemente colpiti da questi drammatici eventi e di pregare per noi, affinché possiamo continuare a rispondere alle esigenze nate da questa crisi.
Continuiamo a rimanere saldi nel Signore, soprattutto in questi tempi di prova. Siamo grati a Dio per il vostro incoraggiamento, le vostre preghiere e per la continuità del vostro sostegno anche in questo periodo.
Dio vi benedica!

Ivan SATYAVRATA
Pastore della Chiesa AoG di Calcutta e responsabile delle Missioni